Guida alla caldaia più idonea e al bollino verde

Come si presenta una caldaia a comfort elevato

Il comfort di una caldaia, soprattutto nell'ambito delle caldaie murali, viene percepito dall'utente in relazione alla produzione d'acqua calda. Durante l'erogazione dell'acqua, i tempi di attesa, la costanza di temperatura e la capacità di erogare grosse quantità di acqua calda sono alcuni parametri fondamentail che, insieme, contribuiscono a determinare la sensazione di comfort. Pertanto è possibile distinguere tra caldaie con produzione istantanee d'acqua calda e caldaie con accumulo incorporato.

Funzionamento della caldaia a condensazione

Il corretto utilizzo delle risorse del nostro pianeta è un tema sempre più di attualità, perché per produrre l'energia necessaria alla sopravvivenza e al nostro benessere vengono usate risorse naturali che sono destinate a esaurirsi in un prossimo futuro: questo dovrebbe spingerci a farne un uso più razionale e a un consumo senza sprechi. L'attenzione per la qualità della vita porta inoltre ad approfondire le modalità di come utilizzare le risorse energetiche rispettando l'ambiente, studiando le diverse tecniche di utilizzo che possano inquinare il meno possibile: nell'evoluzione dei generatori di calore si ritrova pertanto la tecnica della condensazione, con la quale è possibile ottenere una drastica riduzione dei consumi.

Come è possibile ottenere valori di rendimento superiori al 100%

La quantità di calore che resa disponibile dalla combustione viene definita con il termine di "potere calorifico". Nei combustibili fossili, come ad esempio il carbone, il gasolio o il gas metano, è possibile distinguere il potere calorifico inferiore da quello superiore. Nel pdf allegato si approfondiscono meglio questi due concetti.

La caldaia ecologica

Le cosiddette caldaie ecologiche sono apparecchi che usufruiscono degli sforzi di ricerca e di sviluppo dei costruttori, che hanno notevolmente migliorato le prestazioni del bruciatore nell'ambito del controllo della combustione riducendo le emissioni inquinanti.

Le caldaie per esterni

La necessità di un maggiore spazio all'interno delle nostre abitazioni è un'esigenza prettamente moderna, in quanto la diminuzione delle dimensioni delle attuali unità abitative rende necessario lo sviluppo di nuove soluzioni per l'installazione di apparecchi in luoghi non utilizzati, come ad esempio i balconi. Le caldaie per esterno garantiscono gli stessi livelli di comfort, sicurezza e affidabilità di quelle tradizionali a gas per interni.

Quale tipo di caldaia offre il miglior rendimento?

Il modello a condensazione è quello che garantisce il rendimento migliore, in quanto recupera il calore contenuto nei fumi di combustione che solitamente viene perso nelle caldaie di tipo tradizionale.

Chi è responsabile del'impianto di riscaldamento autonomo?

Il responsabile dell'impianto è il proprietario oppure l'occupante; in alternativa per essi può esserci anche un terzo responsabile.

L'apertura di ventilazione

L'apertura di ventilazione deve garantire l'afflusso dell'aria richiesta dalla regolare combustione del gas. Le aperture di ventilazione devono pertanto avere una sezione libera totale netta di passaggio di almeno 6 centimetri per ogni kW di portata termica installata con un minimo di 100 cm². L'apertura di ventilazione è obbligatoria in ogni locale in cui sono installati apparecchi a gas di tipo A o B oppure apparecchi di cottura.

I controlli periodici della caldaia

Sul libretto d'uso di ogni apparecchio viene descritto tutto quello che serve all'utente per un buon utilizzo e le relative prescrizioni di sicurezza, come la manutenzione annuale e l'analisi biennale della combustione.

Bollino verde caldaie

Il bollino verde per caldaie è un'etichetta adesiva codificata dalla Provincia di Torino che riporta un numero unico e progressivo, da applicare sui documenti compilati dal manutentore alla fine del controllo periodico della caldaia. Il bollino viene fornito in triplice copia, con lo stesso codice, ma diverso destinatario:

  • modulo rilasciato al cliente: bollino per utente;
  • modulo trattenuto dal manutentore: bollino per manutentore;
  • modulo da trasmettere all'ente di controllo: Provincia di Torino.

L'applicazione del bollino verde ha una cadenza biennale, in coincidenza con la prova dei fumi, ovvero dell'analisi di combustione.
Il bollino non prevede nessun costo, in quanto è compreso nel costo della verifica.

Share by: